Nel tavolo “Lo Stato della Globalizzazione” si parlerà di quanto siano oggi plurali e radicate le interdipendenze economiche e politiche e di quanto fortemente gli Stati ne siano condizionati.

La globalizzazione ha messo in seria discussione la capacità degli Stati di influenzare l’economia, limitando l’autonomia delle politiche pubbliche, ed ha accentuato la difficoltà a ridefinire il ruolo dello Stato rispetto a quello del mercato. D’altra parte, però, lo Stato Nazionale rimane l’unica entità che nel futuro a noi prossimo può permetterci di fare la differenza nelle decisioni che riguardano i benefici sociali: la sua analisi quindi non va archiviata per non rinunciare ad operare sulle sole leve di politica a noi disponibili.

Che i vincoli esterni all’azione dei governi siano auto-indotti oppure siano il risultato di quell’economia delle interdipendenze, lo spazio di manovra interna degli Stati negli ultimi decenni si è ridotto in moltissimi ambiti decisivi. In tal senso, la fine dello Stato sociale non è solo il prodotto di una riduzione delle capacità d’intervento pubblico determinata dai vincoli fiscali e monetari indotti dalla competizione globale: essa è anche espressione di una più radicale trasformazione nelle logiche che orientano il governo politico a diversi livelli, a partire da quello nazionale. Come sostiene Bauman, “la sovranità – la virtù dello Stato-nazione – è divenuta la vittima della globalizzazione e della sua portata intimidente”. Gli Stati hanno così cessato di poter “affrontare le sfide di un mondo interdipendente, senza riuscire però a forgiare istituzioni transnazionali capaci di sostituirli”.

Le interdipendenze economiche finanziarie e i vincoli degli Stati verranno approfondite con Massimo D’Antoni (Università di Siena) e Lucrezia Fanti (Sbilanciamoci) insieme alla necessità di ripensare al sistema della teoria economica dominante. Con l’aiuto di Peppe Provenzano (Svimez) si discuterà la necessità dello Stato di riarticolarsi come Stato innovatore o imprenditore a sostegno e sviluppo dell’innovazione produttiva del Paese.

 

Bibliografia

Arienzo A. (2017) Lo Stato nella globalizzazione e la governance economica della politica

Rorty R. (1997) Achieving our country.

Bauman Z. , Mauro E. (2015) Babel.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *