Il workshop “Reti civiche e bilanci partecipativi” affronterà la tematica delle pratiche di partecipazione: il bilancio partecipativo, come strumento di partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica della propria città, consistente nell’assegnare una quota di bilancio dell’Ente locale alla gestione diretta dei cittadini, che vengono così messi in grado di interagire e dialogare con le scelte delle amministrazioni; le reti civiche, come risposta concreta a un disagio sociale crescente, attraverso l’azione dal basso e volontaria, supplendo alle carenze delle istituzioni pubbliche in materia di lotta alla povertà e all’emarginazione.

 

Si partirà dal resoconto di Paolo Spada su alcune esperienze virtuose di bilancio partecipativo, in cui emergerà, anche grazie alle domande degli iscritti al laboratorio, come costruire una best practice di partecipazione.  Si proseguirà con l’intervento di Alberto Campailla, che, a partire dall’esperienza di Nonna Roma, un’esperienza solidale e partecipativa nel territorio del V municipio di Roma, ci spiegherà come il mutualismo possa efficacemente sensibilizzare la comunità rispetto al tema delle povertà (vecchie e nuove), necessario per ricostruire quel senso di solidarietà perduta che è premessa per l’attivazione di un effettivo processo di inclusione sociale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *